Tecnologia e Materiali di Infissi Group srl

IL PVC

Il pvc è la seconda materia plastica più utilizzata al mondo; deriva da 2 risorse naturali: sale (57%) e petrolio (43%).
L'elettrolisi dell'acqua salata produce il cloro che, combinato con l'etilene ottenuto dal petrolio, forma un monomero di vinilcloruro (o CVM). Le molecole del CVM vengono unite in un processo chiamato polimerizzazione per formare la resina: una polvere bianca e fine che, una volta mescolata agli additivi, conferisce al PVC le sue qualità speciali.

Principali caratteristiche del suo utilizzo nel mondo dei serramenti.

Performance:

  • stabilità e versatilità
  • durevolezza: può arrivare ad una vita utile di 100 anni a seconda dell'utilizzo che se ne fa
  • sicurezza: ha un'ottima resistenza ad agenti chimici, fuoco e eccellenti proprietà sia isolanti che impermeabili a liquidi gas e vapori
  • convenienza: ottimo rapporto costo/prestazioni

Sostenibilità

  • minore consumo di materie prime non rinnovabili essendo composto principalmente da sale (57%).
  • basso impatto ambientale in quanto la lavorazione del pvc rispetta le più restrittive normative a livello nazionale ed internazionale
  • riciclabile e riciclato attraverso le più moderne tecnolgie di riutilizzo.

New - PVC GREEN LINE

La nuova formula dell'infisso in pvc ecofriendly da noi utlizzata anticipa l'accordo volontario tra produttori di pvc che prevedeva la riduzione del 50% degli stabilizzanti al piombo nel 2010 e la soppressione totale entro il 2015.
Per assicurare una maggiore resistenza e longevità dei profili in pvc veniva impiegato il cadmio, poi si passò al piombo.
Oggi vengono utilizzati stabilizzanti più costosi ma ecologici quali calcio/zinco. In più con l'utilizzo di impianti di ultima generazione è possibile riciclare i vecchi serramenti in pvc tramite processi altamente automatizzati e complessi, ricavando così del Pvc di estrema qualità che viene destinato alla produzione di nuovi estrusi.
L'utilizzo di tale lega evidenzia uno dei fini ultimi della nostra organizzazione, la responsabilità sociale indirizzata al rispetto dell'ambiente e alla salute delle generazioni attuali e delle prossime.

LEGNO

Il legno è il materiale nobile per eccellenza nel campo dei serramenti e attesta il patrimonio storico e culturale delle nostre città.
Basta osservare le nostre stupende piazze per notare l'eredità storica che ci ha lasciato.

Le motivazioni che possono far ricadere sulla scelta di un infissi in legno sono molteplici:

  • il legno è bello, da vedere e da toccare?
  • il legno è cultura, per chi lo sceglie e per chi lo guarda?
  • il legno è natura, per chi la ama e per chi la protegge
  • il legno è materia viva, per chi lo lavora per chi lo usa
  • il legno è estetica, per l'abitare di oggi e di ieri?
  • il legno dura a lungo, per chi ama misurare il tempo di durata di un prodotto.

A differenza di quanto possa si possa pensare bastano piccoli accorgimenti per preservare gli infissi in legno.
A differenza dei mobili non richiedono un'attenzione quotidiana, ma poche volte nel corso dell'anno: a fine inverno e a fine estate.
I punti di attenzione sono essenzialmente due: la struttura in legno e la ferramenta.
La struttura in legno è sufficiente pulirla due volte all'anno (a fine estate e a fine inverno è l'ideale).
La superficie va pulita con acqua e sapone neutro, per rimuovere lo sporco determinato dagli agenti atmosferici: polvere, smog, piogge acide.
E' consigliato passare poi le superfici pulite con un olio ritonificante per legno: con un gesto semplice conservaremo più a lungo la finestra.
Da evitare la pulizia con prodotti all'alcool o detergenti corrosivi a base acida o con ammoniaca.
Relativamente alla ferramenta sarà sufficiente un controllo annuo, per lubrificare i meccanismi mobili, per ingrassare le parti fisse sul telaio della finestra, per eventuali correzioni delle registrazioni.
Per le porte finestra occorro controllare i fori a pavimento e pulirli.

FERRAMENTA

La ferramenta montata sui nostri infissi è delle migliori aziende del settore (MAICO, ROTO, SIEGENIA) e si presta a tutte le maggiori esigenze che si richiedono ad un serramento:

  • sopportare carichi pesanti garantendo un ottimo funzionamento del serramento
  • garantire elevati standard di isolamento termico ed acustico
  • realizzare un sistema efficace antiefftrazione e anti intrusione

VETRO

IL vetro è la componente preponderante del serramento; esso costituisce circa il 70% della superficie dell'infisso e quindi ne determina il potere isolante. I valori da tenere in considerazione sono: il coefficiente termico (indicato col valore UG) e l'abbattimento acustico misurato in decibel (DB).
Minore è il valore dell'UG maggiore sarà l'isolamento termico del serramento, maggiore saranno i valori dei decibel migliore sarà l'abbattimento acustico.
I vetri standard che vengono montati sui nostri serramenti sono composti da una lastra esterna di 4 mm, una canaletta centrale di 16 mm riempita di gas argon al 97% per assicurare un maggiore isolamento termico e una riduzione del rischio di condensa e una ulteriore lastra interna di spessore 4 mm.
Tali vetri hanno un valore UG pari a 1,0 W/m2K, un valore DB pari a 32, una tramissione luminosa elevata TL 80%e fattore solare FSg 60%.
E' possibile montare su tutti i nostri profili qualsiasi tipo di vetro a seconda delle richieste del nostro cliente con la possibilità di inserire anche il triplice vetro con un UG pari a 0,5 e un DB pari a 40 decibel.