Informazioni generali

Home | Info utili | Informazioni generali

Informazioni generali

La sostituzione degli infissi è propedeutica ad un miglioramento isolamento termico e acustico dell’appartamento, e un corretto utilizzo ne scongiura l’insorgere di muffe e condense.

Quando gli ambienti interni sono eccessivamente umidi, il vapore acqueo condensa a contatto con le superfici fredde del perimetro esterno, passando dallo stato di vapore a quello liquido. Questo causa il gocciolamento dei vetri e l’insorgere delle muffe sulle pareti più fredde le cui spore sono tossiche e possono cagionare allergie e malattie respiratorie. Murature soggette a fenomeni di umidità quali risalita capillare, infiltrazioni laterali, percolazioni dal tetto, rotture idrauliche, causano un aumento dell’umidità ambientale in quanto l’evaporazione della stessa umidità presente all’interno del muro si somma a quella ambientale e a quella prodotta dall’attività quotidiana, aggravando le situazioni di condense e muffe.

Aldilà dei problemi relativi alla costruzione dell’immobile, per tamponare e migliorare la situazione con i nostri nuovi infissi isolanti di ultima generazione occorre avere degli accorgimenti circa l’aerazione degli ambienti.

In estate , considerato che la temperatura esterna è più elevata rispetto a quella interna, sarebbe opportuno tenere le finestre chiuse nelle ore calde e far arieggiare nelle ore più miti.

In inverno è indispensabile arieggiare tutti i giorni con qualsiasi condizione meteo spalancando più finestre per creare una corrente d’aria di 3/5 minuti per 2/3 volte al giorno affinché si smaltisca la quantità di vapore acqueo presente negli ambienti.

La muffa sorge solo se la muratura presenta un’elevata umidità sugli strati superficiali . Il vapore acqueo presente nell’aria delle nostre abitazioni si deposita nelle zone può fredde (ponti termici) perché avviene il fenomeno di condensazione superficiale.

Riepilogo antimuffa

• Evitare la produzione di inutile vapore acqueo.
• Eliminare cause di umidità presenti (umidità di risalita, infiltrazioni).
• Arieggiare i locali con forte produzione di vapore acqueo (bagni cucina lavanderia).
• Arieggiare 3/5 minuti per 2/3 volte al giorno.
• Arieggiare più volte nelle abitazioni con molti occupanti.
• Tende e mobili possono ostacolare la circolazione di aria e favorire la muffa. Lasciare uno spazio di 10 cm tra i mobili e le pareti.
• Evitare numero alto di ponte ornamentali.
• Evitare di asciugare il bucato in casa.
• Usare la cappa aspirante in cucina.